Istroveneto: gli interventi dell'On. Debora Serracchiani e del Presidente del Consiglio Regionale del Veneto, Roberto Ciambetti

In merito all'iscrizione dell’istroveneto nel Registro del patrimonio culturale immateriale della Repubblica di Slovenia, sono intervenuti anche l'On. Debora Serracchiani ed il Presidente del Consiglio Regionale del Veneto, Roberto Ciambetti

L’intervento dell’On. Debora Serracchiani, Capogruppo del PD alla Camera dei Deputati, sull’avvenuta iscrizione dell’istroveneto nel Registro del patrimonio culturale immateriale della Repubblica di Slovenia, nel dispaccio dell’ANSA del 26 luglio 2021:

“CULTURA. SERRACCHIANI: ISTROVENETO IN PATRIMONIO SLOVENIA È OTTIMA NOTIZIA

DIR2089 3 POL 0 RR1 N/CLT / DIR /TXT CULTURA. SERRACCHIANI: ISTROVENETO IN PATRIMONIO SLOVENIA È OTTIMA NOTIZIA (DIRE) Roma, 26 lug. - "Un'ottima notizia e la conferma che i tempi maturano sempre più velocemente per i Paesi che si affacciano sull'Adriatico, anche sotto l'aspetto dell'attestazione del pregio insostituibile delle minoranze e del loro patrimonio linguistico. L'Istroveneto nel patrimonio culturale immateriale della Slovenia è un riconoscimento alla vitalità attuale della comunità italiana autoctona nell'Istria slovena, e va dato merito all'Unione Italiana di Capodistria e al Governo di Lubiana di aver compiuto assieme questo percorso e di aver raggiunto un obiettivo rilevante". E' il commento della presidente del gruppo Pd alla Camera Debora Serracchiani, dopo che il Governo di Lubiana ha diffuso la notizia, rilanciata dall'Unione Italiana, organizzazione rappresentativa degli italiani di Slovenia e Croazia, che il dialetto istroveneto è stato inserito nel Registro del patrimonio culturale immateriale della Repubblica di Slovenia. "L'impegno dell'Italia a tutelare e valorizzare la comunità slovena di Trieste, Gorizia e della Slavia friulana - aggiunge Serracchiani - è in piena sintonia con quanto sancito dall'Unione europea sulla lingua quale lingua quale aspetto essenziale dell'identità culturale e dei diritti umani delle minoranze". (Com/Rai/ Dire) 17:21 26-07-21 NNNN”

 

L’intervento del Consiglio regionale del Veneto, Roberto Ciambetti, sull’avvenuta iscrizione dell’istroveneto nel Registro del patrimonio culturale immateriale della Repubblica di Slovenia, nel dispaccio dell’ANSA del 26 luglio 2021:

“Cultura: Ciambetti, Istroveneto nel Patrimonio della Slovenia Presidente Consiglio Veneto, svolta per comunità italiane (ANSA) - VENEZIA, 26 LUG - "L'Istroveneto è stato iscritto nel registro del Patrimonio culturale immateriale della Repubblica di Slovenia: si conclude così, con il riconoscimento ufficiale dello stato sloveno, il percorso iniziato dall'Unione Italiana nel 2016 sia in Slovenia come in Croazia". Lo annuncia in una nota il presidente del Consiglio regionale del Veneto, Roberto Ciambetti. Secondo Ciambetti "siamo davanti a una svolta, un passaggio importantissimo per la cultura veneta e per le comunità italiane che in questi anni in Istria hanno difeso la loro identità in una realtà di frontiera storicamente segnata dall'intreccio di etnie e lingue diverse. L'Istroveneto è una lingua nobile: Dante Alighieri la trovava più dolce e musicale rispetto allo stesso Veneto e per secoli è stata la parlata di riferimento dell'Alto Adriatico. L'averla inserita nel patrimonio culturale immateriale sloveno contribuirà a difendere non solo la parlata, ma soprattutto la storia, le tradizioni e la memoria delle nostre comunità e della cultura istriana che, nella sua specificità, è parte viva della cultura veneta cui è indissolubilmente legata. La Repubblica di Slovenia ha compiuto un grande gesto che spero venga seguito - conclude - anche da altri. Italia compresa, s'intende" (ANSA). BUO-COM 26-LUG-21 12:07 NNN”

Segui le notizie più recenti sul nostro profilo Facebook

     
 
     
   
     
   
     
Di più links ⪧    
Copyright: Unione Italiana / Develeopment: Studio web art
Seguteci su